Coding-it di ikkoyeah

In questo articolo vedremo qual è la differenza tra uno StatelessWidget ed uno StatefulWidget e vedremo quando si usa uno piuttosto che l’altro.

I widgets in Flutter

flaticon.com by smalllikeart
flaticon.com by smalllikeart

In Flutter i Widgets sono utilizzati per creare un’interfaccia moderna in pochi minuti. I widgets sono il componente fondamentale di ogni applicazione sviluppata in Flutter.

I Widgets descrivono come la loro vista deve essere in base alla loro configurazione e allo stato in cui si trovano.

Ogniqualvolta lo stato di un widget cambia si ricrea la propria vista in base al nuovo stato in cui si trova.

A differenza di altri framework, all’interno di un’App sviluppata in Flutter ogni volta che uno stato cambia non viene ridisegnata tutta l’interfaccia, ma solo il Widget a cui appartiene lo stato.

La lista completa di tutti i Widget la potete trovare a questo link https://flutter.dev/docs/development/ui/widgets

Le due categorie di Widgets

In Flutter un widget può essere Stateless o Stateful. Vediamo la differenza tra i due:

Stateless Widget

flaticon.com by itim2101

Come ci fa intuire la parola “Stateless”, questo widget non ha uno stato e quindi non può cambiare.

Esempi di StatelessWidget sono Text, Icon e IconButton.


import 'package:flutter/material.dart';

//la prima funzione che viene eseguita quando viene avviata l'App
void main() {
  runApp(MyApp());
}

//definiamo lo StatelessWidget
class MyApp extends StatelessWidget {
  @override
  Widget build(BuildContext context) {
    return MaterialApp(
      title: 'La mia bellissima App',
      theme: ThemeData(
        primarySwatch: Colors.blue,
      ),
      home: Scaffold(
          appBar: AppBar(
            title: Text("La mia bellissima App"),
          ),
          body:  Center(child:Text('Ecco la mia bellissima App!'))
      ),
      );
  }
}


Come si vede dal codice, abbiamo sviluppato una semplice App con un testo statico centrato nello schermo che non cambia mai.

Stateful Widget

flaticon.com by freepik.com

A differenza del precedente, uno Stateful Widget è dinamico: cambia il suo aspetto ogni volta che l’utente genera un evento dovuto ad un’interazione con l’interfaccia o quando riceve dei dati.

Esempi di StatefulWidget sono Checkbox, Radio, Slider, Form e TextField.

Nel seguente codice vediamo come creare uno StatefulWidget per far incrementare un valore premendo un FloatingActionButton:


import 'package:flutter/material.dart';

//la prima funzione che viene eseguita quando viene avviata l'App
void main() {
  runApp(MyHomePage());
}

//definiamo lo StateFulWidget
class MyHomePage extends StatefulWidget {
  @override
  _MyHomePageState createState() => _MyHomePageState();
}

//definiamo lo Stato del Widget
class _MyHomePageState extends State {
  int _counter = 0;

//la funzione che viene chiamate per cambiate lo stato
  void _incrementCounter() {
//con setState() comunichiamo al widget che uno stato è cambiato e aumentiamo il contatore
    setState(() {
      _counter++;
    });
  }

  @override
  Widget build(BuildContext context) {
    return MaterialApp(
        title: 'La mia bellissima App',
        theme: ThemeData(
        primarySwatch: Colors.blue,
    ),
    home: Scaffold(
      appBar: AppBar(
        title: Text("La mia bellissima App"),
      ),
      body: Center(
        child: Column(
          mainAxisAlignment: MainAxisAlignment.center,
          children: [
            Text('Hai premuto il pulsante:',),
            Text('$_counter', style: Theme.of(context).textTheme.headline4,),
          ],
        ),
      ),
      floatingActionButton: FloatingActionButton(
        onPressed: _incrementCounter,
        tooltip: 'Incrementa',
        child: Icon(Icons.add),
      ),
    ),);
  }
}

Come si vede dal codice, per fare in modo che venga cambiato lo stato del Widget, e quindi ridisegnata la sua interfaccia, bisogna chiamare la funzione setState(), dove al suo interno si possono cambiare i valori alle variabili degli oggetti presenti nel Widget.

Vediamo un esempio pratico: App per un quiz

flaticon.com by freepik.com

Per capire meglio quello che abbiamo visto precedentemente, vediamo un esempio pratico: un’App per un quiz.

In questo caso avremo x domande a cui per ognuna bisogna registrare una risposta e una volta risposto andare avanti con le altre domande nel quiz, oppure mostrare il risultato finale.

Quale dei due widget bisogna utilizzare?

In questo caso si deve utilizzare uno StatefulWidget: ogni volta che l’utente risponde ad una domanda, bisogna chiamare la funzione setState() e registrare la risposta, calcolare l’eventuale punteggio e incrementare il contatore per andare alla domanda successiva.